Ramadan in Dubai for Expats – Discover Dubai during Ramadan


Il Ramadan può essere un’esperienza nuova, se sei appena arrivato a Dubai.

Puoi notare da subito alcuni cambiamenti culturali e comportamentali, come ad esempio i bar e i ristoranti sono chiusi durante le ore del giorno.

L’attività rallenta, gli orari di lavoro sono ridotti, e altro ancora. Ne abbiamo parlato nelle puntate di questo mese, ma vogliamo scoprire di più, soprattutto dopo averlo vissuto in prima persona.

Ma andiamo per gradi:

 

What is Ramadan?

Ramadan è il nome del nono mese del calendario (lunare) islamico, noto come il calendario ‘Hijri’ – il calendario della migrazione – in lingua araba.

il Ramadan è un periodo importante di significato religioso per i musulmani che osservano il periodo con il digiuno diurno, il culto e la contemplazione spirituale.

Il termine “Ramadan” indica il nome del nono mese del calendario islamico, che segue Shaban (o Sha’ban, Shaaban – l’ottavo mese), seguito dal mese di Shawwal (Shawal, Shawaal).

 

Date:

Quest’anno il Ramadan inizia il 6 giugno e termina il 5 luglio. Giorno in cui il digiuno termina (per tradizione con datteri e latte (grazie Dubaitaly)

 

Da dove ha origine il Ramadan?

Il Ramadan è considerato il mese più sacro nel calendario islamico, poiché il Qur’an (Corano) fu rivelato al profeta proprio nel mese di Ramadan, durante la notte del Laylat al Qadr – una delle ultime dieci notti di Ramadan.

Ha origine dal giorno in cui il profeta Maometto emigrò dalla città di Makah alla città di Medina, in Arabia Saudita.

Essa ha un significato per le persone di fede musulmana perché è il mese in cui il Corano fu rivelato al profeta Maometto. È inoltre il mese del digiuno per i musulmani.

La parola araba Ramad significa calore o siccità.

Così il significato letterale di Ramadan è il mese del calore / siccità. Essa simboleggia l’astinenza da acqua potabile durante le ore di digiuno, ovvero dall’alba al tramonto.

 

Ramadan a Dubai

Il Ramadan è un mese importante nel calendario islamico e nell’agenda di Dubai: il periodo è segnato da numerose attività legate al Ramadan. Il governo di Dubai organizza numerosi eventi durante il mese e il commercio va a gonfie vele per il gran numero di sconti e promozioni (sopratutto le automobili).

Alberghi, specialmente business hotel, sono molto più tranquilli durante il Ramadan.

Le persone sono molto più pacifiche e tutti sono più amichevoli, dopo il primo periodo di “assestamento”. La serenità e la calma prendono il sopravvento. Se è il vostro primo Ramadan è bello familiarizzare con ciò che accade nel corso di questo mese.

 

I cambiamenti culturali e comportamentali che potrai notare durante il Ramadan

  • Caffè, punti di ristoro, ristoranti e centri commerciali potrebbero essere chiusi durante le ore di digiuno
  • Le aziende potrebbero osservare un orario ridotto per fare in modo di evitare l’esaurimento per chi lavora e digiuna;
  • l’attività serale in città potrebbe aumentare, per compensare la tranquillità durante il giorno e per le preghiere in più musulmani il mese sacro
  • Iftar (il pasto dopo il tramonto con cui i musulmani rompono il digiuno) e Suhoor (pasti pre-digiuno prima dell’alba) per far sì che l’aspetto sociale del mese incoraggi gli incontri tra le persone.

 

Consigli di comportamento

  • Normalmente viene consigliato di evitare di mangiare o bere in pubblico o di fronte a persone che sono a digiuno, durante le ore diurne (tranne che per i bambini, gli anziani e quelli che per motivi di salute non possono digiunare)
  • Accettare ritardi se le cose prendono più tempo del solito, a causa di eventuali cambiamenti nelle abitudini legate al business e alla vita quotidiana.
  • Un’altra cosa bella è congratulare e salutare colleghi musulmani e amici durante il mese sacro. Se poi avete la possibilità di partecipare a un Iftar, allora scoprirete ancora di più.
  • Sia uomini che donne dovrebbero indossare abiti per coprirsi dalle spalle alle ginocchia in pubblico, ed evitare di indossare pantaloncini o gonne corte
  • Evitare intime manifestazioni pubbliche di affetto
  • Le spiagge pubbliche, parchi spiaggia e piscine dell’hotel sono normalmente aperti. Quindi si può indossare il costume da bagno nelle aree delle piscine etc.

 

Il cannone

È una tradizione che resiste al passare del tempo e alla tecnologia che cambia. Lo sparo del cannone alla fine del digiuno, anche chiamato “midfa al iftar”, annuncia la fine del giorno di Ramadan.

Si tratta di una tradizione ancora praticata in molte parti del mondo musulmano, tra cui gli Emirati Arabi Uniti. Il cannone viene prima sparato per annunciare l’inizio del mese sacro, e poi ogni giorno per annunciare la rottura del digiuno al tramonto per le preghiere di “maghrib”.

Alcuni storici ritengono che l’usanza di sparare il cannone va indietro nel tempo all’Egitto del secolo decimo, quando uno dei califfi Fatimidi ordinò che un cannone venisse collocato sulla collina Muqatam al Cairo, così che tutti i musulmani potessero sentire il segnale di fine del digiuno.

 

Il digiuno

Il digiuno è il quarto dei cinque pilastri dell’Islam:

  • La dichiarazione di fede
  • Le cinque preghiere quotidiane
  • L’offerta in beneficenza ogni anno ai poveri e ai bisognosi, (il 2,5% dei propri risparmi)
  • Il digiuno durante il mese del Ramadan
  • Il pellegrinaggio una volta nella vita per coloro che sono fisicamente, economicamente e mentalmente in grado.

Il digiuno comporta l’astinenza da tutti i cibi e le bevande, dall’alba al tramonto, tutti i giorni per tutto il mese sacro. È prescritto a ogni persona adulta musulmana che sia fisicamente in grado. I bambini, gli anziani e le persone con problemi di salute sono esenti.

I musulmani sono tenuti a rispettare altre regole aggiuntive:

  • Rispettare le cinque preghiere quotidiane
  • Fare uno sforzo aggiuntivo per compiere buone azioni e astenersi da azioni malvagie vietate nell’Islam
  • Evitare ogni tipo di maldicenza: bugie, calunnie, parole offensive
  • Evitare di consumare sostanze (tra cui tabacco) durante le ore di digiuno
  • Gestire la rabbia e perdonare persone che hanno fatto un qualche torto
  • Evitare spese eccessive o stravaganti
  • Mantenere e onorare i legami familiari
  • Rimanere gentili ed educati in tutti i comportamenti e interazioni
  • Evitare il contatto sessuale tra i coniugi durante il digiuno

Bene, ora di iniziare a scoprire in prima persona questo periodo.

Fateci sapere com’è la vostra esperienza 🙂

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *